Cover Story – Michela Motoc

Michela Motoc

Intervista di Paolo Paparella

Parafrasando il titolo del celebre film hollywoodiano, potremmo definirla: “The Dacian Beauty”. Con i suoi 176 centimetri di bellezza Michela Motoc è una delle più richieste modelle del panorama internazionale. I suoi occhi verdi incastonati nel corpo statuario hanno conquistato anche personaggi celebri del mondo dello sport, ma non siamo qui per parlare di gossip, bensì della sua determinazione e della sua professionalità, che la sta spingendo attraverso le vette più alte dello showbiz italiano. Soli trentatre anni, ma già diverse vite vissute tra problemi e grandi rinascite. Quando, ad esempio, ha deciso di non sottostare ai canoni classici imposti dal mondo della moda, che avrebbero minato ancor più il suo corpo sottoponendolo ad un’estrema forma di magrezza. Da quel momento, come una leonessa Michela ha tirato fuori i suoi artigli ed è stata capace di rinascere ancora più forte di prima. Una donna che ha saputo rialzarsi e combattendo diventare un esempio per molte ragazze.

Iniziamo con il 2016…

Si, sono arrivata prima classificata nel concorso di bellezza Miss Europe Continental in Romania e sempre lo stesso anno c’è stata la finale europea nella quale mi sono classificata terza assoluta.

Da quel momento ti si è aperto un mondo?

Diciamo che già sfilavo, anche se non così frequentemente. Dopo la vittoria ho iniziato con i servizi fotografici, ma anche con le pubblicità: abbigliamento sportivo, abiti da sposa, gioielli, creme, un po’ tutto.

Come vivi i social?

Sono su Instagram e lo scorso anno ho partecipato al programma televisivo “Influencer di stagione” su 7Gold, vincendo. Segno che i miei follower mi seguono e sono molto attivi sul mio canale.

Ci si guadagna con i social?

Il guadagno è relativo. Siamo troppe! Dipende molto dalle collaborazioni, io ora ho iniziato a coadiuvare una clinica estetica in Italia, Romania e Turchia. Mi sono focalizzata sulla bellezza.

La chirurgia estetica può aiutare?

La mia opinione sincera è che se una persona ha un difetto che le genera un complesso, può aiutare. Ad esempio: il naso. Purtroppo si vede ed è impossibile da nascondere, oppure le orecchie a sventola, che possono inibire nella vita quotidiana. Non sono d’accordo invece sulla chirurgia estrema. Se possiamo migliorare un difetto può accrescere la nostra autostima.

Se una ragazza volesse intraprendere il lavoro di modella?

Serve pazienza, le persone giuste e il luogo giusto. Io ad esempio ho iniziato a Verona, ma ero nel posto sbagliato. Milano, ad esempio concede molte più opportunità di lavoro. Molto importante è non arrendersi mai e non cedere alla trappola delle diete. Io ho sofferto molto per essere scesa di peso sino a 48 kili e ancora oggi ne pago le conseguenze con mal di stomaco e intolleranze.

Come sei arrivata a Dubai?

È stata un’esperienza molto carina… sono partita con una mia amica e inizialmente sfilavo molto, ma sono rimasta poco, poi sono andata in Kuwait da mio fratello. I Paesi arabi sono belli, ma la cultura è diversa da quella europea.

Italia e Romania: pregi e difetti?

L’Italia è un bel Paese dove vivere, della Romania ovviamente, mi manca la mia famiglia e il mio cane.

Nuovi progetti in tv?

In autunno sarò protagonista di una puntata di “Ciao Darwin” con Paolo Bonolis.

In quale schieramento sarai?

In quello delle “Amanti”, contro i “Cornuti”.

La domanda è d’obbligo, sei fedele?

Quando sono innamorata assolutamente sì, sono la donna più fedele di questo mondo. Non mi faccio sfiorare neanche un ginocchio da un altro uomo, neppure per sbaglio.

Il cinema, ci hai pensato?

Già fatto, ho recitato nel film “Tic Toc”. Mi vedrete nel ruolo della moglie di Fausto Leali. Nel cast ci sono anche Mattioli, Vastano ed Eva Henger. La prima proiezione è avvenuta a Napoli lo scorso 26 maggio.

1 commento su “Cover Story – Michela Motoc”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *